fbpx
esdebitami logo

 SERVIZIO HELP

Lunedì – Venerdì,  09:00 – 19:00

Aiuti di Stato: cosa succede negli altri paesi

Mar 24, 2021 | Esdebitami, News

image_pdfScarica l\\\\\\\\\\\\\\\'articolo in PDFimage_printStampa

Molti italiani stanno in questo studiando i dettagli del nuovo Decreto Sostegni, emanato dal Consiglio dei Ministri il 19 marzo scorso, che porterà contributi a molte delle categorie che hanno subito, e continuano a subire, un danno economico conseguente alla pandemia da COVID-19. I danni finanziari causati dal 2020 sono enormi e probabilmente non ancora calcolati nella loro interezza, tuttavia i ristori rappresentano perlomeno un aiuto ai settori maggiormente in difficoltà.

Ma come si sono mossi gli altri Paesi nel corso del 2020 e quali sono le iniziative con cui sosterranno i propri cittadini nel 2021?

Facciamo il punto della situazione nei principali paesi europei.

Germania

La Germania, la maggior potenza dell’Unione Europea, non ha tradito le aspettative ed è stata all’avanguardia nel sostegno dei propri cittadini in difficoltà. In effetti gli aiuti economici degli ultimi 12 mesi sono stati importantissimi per molti settori. Innanzitutto, lo ha fatto con il programma Soforthilife, che prevede aiuti economici una tantum, a prescindere dal settore di mercato, per la copertura dei costi operativi dei primi tre mesi del 2021.

Durante quasi tutto il 2020 invece le attività che hanno avuto un calo delle entrate di oltre il 60% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente hanno ricevuto un sostegno mensile. Man mano che l’epidemia è evoluta e si è aggravata sono poi state tutelate ulteriormente le attività che continuavano a essere danneggiate dalle nuove ondate di contagi. Per la restante parte del 2021 sono già previsti sostegni a copertura dei costi fissi per tutte le categorie che dovranno chiudere per periodi di tempo più o meno lunghi.

Francia

In Francia l’operazione economica di sostegno alle imprese ha preso il nome di Fonds de solidarité (Fondo di solidarietà). Si tratta di un’operazione con condizioni similari a quelle del Decreto Ristori. Minori incentivi e contributi rispetto alla situazione tedesca, ma comunque un aiuto per le attività di determinati settori che hanno mostrato un calo delle entrate rispetto all’anno precedente, sia calcolando la media annua che valutando la situazione mese per mese.

Inghilterra

Il sistema di sovvenzioni inglese ha preso il nome di Local Restriction Support Grants e agisce in maniera proporzionale in base al danno subito e al settore di mercato. Tale sistema divide gli impatti della pandemia in quattro varianti ed eroga agevolazioni in base a ciò: lockdown nazionale, lockdown locale, restrizioni locali e limitazione dello svolgimento delle attività in determinati settori. A seconda della variante in cui ci si trova vengono stimate le perdite dovute dalla chiusura di impresa (o comunque dalle limitazioni) e calcolato l’affitto figurativo annuo. In base a questi due fattori si ha diritto a un certo ammontare di incentivi.

Sono inoltre riconosciute delle agevolazioni per i lavoratori autonomi grazie al programma Self-emplyment income support scheme.

Richiedi ora una consulenza gratuita

Acconsento il trattamento dei dati

Share This