fbpx
esdebitami logo

 SERVIZIO HELP

Lunedì – Venerdì,  09:00 – 19:00

Che fine faranno bar e ristoranti?

Gen 13, 2021 | News

image_pdfScarica l\\\\\\\\\\\\\\\'articolo in PDFimage_printStampa

Un focus sul settore della ristorazione

I ristoratori rappresentano certamente una delle categorie professionali che maggiormente ha risentito della crisi economica del 2020 e dell’incertezza decisionale del nostro governo: in particolar modo durante il periodo natalizio, tutti abbiamo potuto notare come per baristi e ristoratori sia stato estremamente complesso anche solo comprendere quando, come e dove potevano mantenere aperti i propri locali.

La continua frammentazione dei giorni di apertura e gli scarsi preavvisi per questo settore hanno generato non poche difficoltà: bar e ristoranti hanno infatti la necessità di acquistare materie prime che sono spesso molto deperibili e vanno smaltite nel giro di qualche giorno, permettere quindi ai locali di aprire a giorni alterni e per periodi di tempo troppo brevi non ha effettivamente concesso a queste categorie professionali di ritrovare stabilità economica: in molti casi infatti i ristoratori hanno speso ben più di quanto hanno guadagnato nei pochi giorni in cui era concesso rimanere aperti.

Se inoltre consideriamo che la settimana natalizia rappresenta per molti ristoranti circa il 20% del fatturato annuo, possiamo tutti comprendere le difficoltà che questo settore sta affrontando.

Si fermano gli incassi, ma non si fermano le spese

Se le misure restrittive hanno notevolmente ridotto i margini di guadagno di questo settore, le spese fisse non hanno subito riduzioni e gli oneri per i ristoratori rimangono: oltre ai costi fissi, come affitti e bollette, le scadenze per pagare le tasse non hanno subito spostamenti o sconti particolari, creando una situazione che prevede molte uscite e ben poche entrate.

Per sopperire ai gravi danni economici subiti nel periodo delle feste natalizie, il Recovery Fund ha previsto degli incentivi a fondo perduto per questo settore; tuttavia la maggior parte dei ristoratori non si dichiara soddisfatto degli aiuti ricevuti, troppo esigui rispetto agli effettivi incassi che solitamente si registravano in questo periodo e, soprattutto, rispetto alle spese effettivamente sostenute.

Il settore della ristorazione non è l’unico ad aver subito enormi danni a causa dell’emergenza COVID, basti pensare (tanto per fare uno dei molti esempi possibili) alle palestre o alle attività collegate al turismo in generale. Bisogna anche ammettere che il 2020 non è stato un anno facile da affrontare anche per chi aveva, e ha tuttora, il dovere di prendere delle decisioni che, in un modo o nell’altro, creeranno degli scontenti e che impatteranno sulle finanze degli italiani.

A prescindere da ciò che è stato fatto e da ciò che si poteva fare, la ristorazione rappresenta un settore che ha messo in grossa difficoltà imprenditori e dipendenti che, in molti casi, hanno dovuto contrarre debiti per sopravvivere.

Soprattutto in questo momento è fondamentale comprendere quali sono gli strumenti legali a propria disposizione per poter affrontare la crisi in maniera sostenibile.
Se hai dei debiti troppo onerosi e rate da pagare troppo alte, sappi che non sei l’unico in questa situazione.
Esdebitami ha già aiutato migliaia di famiglie a ristrutturare i propri debiti e le proprie rate e a ritrovare la serenità personale. Possiamo aiutare anche te!

Contattaci per una consulenza gratuita e vola verso un futuro migliore!

Richiedi ora una consulenza gratuita

Acconsento il trattamento dei dati

Share This