fbpx
esdebitami logo

 SERVIZIO HELP

Lunedì – Venerdì,  09:00 – 19:00

Decreto Sostegni

Apr 7, 2021 | Esdebitami, News

image_pdfScarica l\\\\\\\\\\\\\\\'articolo in PDFimage_printStampa

Tutti gli aiuti e le agevolazioni del Decreto Sostegni

Sono 32 i miliardi di euro previsti dal nuovo Decreto Sostegni che verranno distribuiti sotto forma di aiuti alle imprese e alle partite IVA che hanno subito forti danni economici durante il periodo di pandemia. Il decreto prevede inoltre una serie di iniziative volte a tutelare i lavoratori dipendenti (come la proroga del blocco licenziamenti) e ad aiutare coloro che hanno contratto debiti troppo onerosi.

Decreto Sostegni: le Partita Iva

Dei 32 miliardi previsti dal Decreto Sostegni, 11 saranno dedicati alle partite IVA. Si tratta di un contributo a fondo perduto usufruibile se l’importo medio mensile del fatturato del 2020 è inferiore di almeno il 30% rispetto all’anno 2019. Una volta fatto il confronto tra i due anni, l’importo dell’incentivo sarà pari a un dodicesimo del calo del fatturato. Un’iniziativa che, al momento, non ha lasciato eccessivamente soddisfatti i prestatori d’opera in partita IVA, che si vedranno assegnare un contributo statale non adeguato rispetto al mancato fatturato causato dall’epidemia.

L’aiuto parte da € 1.000 per i liberi professionisti e da € 2.000 per le società, con un tetto a fissato ad € 150.000. Il meccanismo che prevede la distribuzione del bonus si sviluppa a fasce in base al fatturato: 60% fino a € 100.000, 50% da € 100.000 a € 400.000€, 40% da € 400.000 a € 1.000.000, 30% tra un milione e cinque milioni di euro, 20% infine per le aziende che fatturano sino a 10 milioni di euro.

Decreto Sostegni: gli altri contributi

700 milioni di euro saranno destinati alle attività montane (impianti sciistici, insegnanti, etc.) che sono state necessariamente bloccate nella quasi totalità.

5 miliardi di euro verranno invece stanziati per agevolare le casse integrazioni. Si allunga infatti il periodo di tempo durante il quale le imprese che utilizzano gli strumenti ordinari, come industria ed edilizia, potranno usufruire della cassa integrazione senza pagare il contributo addizionale. Tale agevolazione sarà disponibile sino al 30 giugno.

Lo stop ai licenziamenti rimarrà invece valido dal 1° luglio al 31 ottobre 2021 per tutte le imprese del settore agricolo che utilizzeranno le 28 settimane di Cig-Covid19, usufruendo degli aiuti sulle casse integrazioni.

Più di 800.000 persone potranno usufruire degli aiuti previsti per i lavoratori autonomi, stimati attorno ai 2.5 miliari di euro. Aiuti disponibili se si ha un reddito sino a € 50.000 e si dimostra una perdita del fatturato 2020 rispetto al 2019 di almeno il 33%.

Un miliardo di euro è dedicato invece al reddito di cittadinanza, con la sospensione dell’assegno per chi trova lavoro per sei mesi e la proroga sino a fine anno dei contratti per i navigator.

Sarà invece più facile accedere al reddito d’emergenza, che verrà prorogato per ulteriori tre mesi, ossia sino a maggio: 1,5 miliardi di euro saranno destinati a questo sussidio che viene esteso a tutti i soggetti che hanno terminato tra il 1° luglio 2020 e il 28 febbraio 2021 l’indennità Naspi e Discoll.

Infine, una vasta categoria di professionisti potrà avere accesso un’indennità una tantum di € 2.400: dipendenti stagionali, sia del settore turismo che di altri settori, venditori a domicilio e professionisti del mondo dello spettacolo.

Decreto Sostegni: Vaccini

5 miliardi di euro sono stati stanziati per questioni riguardanti salute e sicurezza, in particolare 2.8 miliardi sono dedicati all’acquisto e alla diffusione del vaccino, che sarà somministrabile anche da tutti i farmacisti appositamente formati.

 

Questi alcuni dei dettagli del Decreto Sostegni che ha quindi l’obiettivo di sostenere alcune categorie di lavoratori, quelle maggiormente in difficoltà, ma che ovviamente non può risolvere i problemi economici causati dall’ultimo anno.

Soprattutto determinate categorie professionali hanno subito e stanno subendo i danni finanziari derivanti dagli ultimi mesi e sono sempre di più le persone che hanno necessità di gestire i propri debiti.

Se ti trovi in difficoltà economica sappi che aprire un nuovo prestito non è la via giusta per affrontare questo momento. Esdebitami può aiutarti a ristrutturare l’importo dei tuoi debiti e delle tue rate, costruendo un percorso sostenibile in base alle tue effettive possibilità.

Abbiamo aiutato migliaia di famiglie, possiamo aiutare anche te!

Non esitare a contattarci compilando il form sottostante o chiamandoci direttamente.

Richiedi ora una consulenza gratuita

Acconsento il trattamento dei dati

Share This