SOS DEBITORI

Non sarai più solo!
Ai recuperatori del credito ci pensa lo staff legale di Esdebitami

Lunedì – Venerdì,  09:00 – 19:00

Anche i comuni, con il nuovo sportello del cittadino, si attrezzano per curare il sovraindebitamento!

La risposta dei comuni di Cinisello Balsamo, Bresso, Cormano e Cusano Milanino al perdurare della crisi economica che attanaglia le famiglie.

Ascoltare i problemi dei propri cittadini è, da sempre, la principale funzione degli organismi di cui i comuni si muniscono per carpire le informazioni che dovranno poi tradursi, nella sala del Consiglio Comunale, in risposte alla cittadinanza stessa. E da ormai quasi un decennio, una delle più assillanti domande alle quali i cittadini chiedono una soluzione è: come posso affrontare i miei debiti?

Quello che prima era considerato un po’ alla stregua di un’onta, “il debito”, il voler nascondere al vicino di casa o al parente apprensivo quello che sembrava essere un tabù, il dire “sono indebitato”, si è tradotto con il passare degli anni segnati dalla crisi economica in una condizione talmente diffusa che in molti hanno cominciato a condividere la propria situazione.

Le barriere che circoscrivevano questo problema all’interno delle mura di casa, si sono sgretolate sotto il peso di quello che abbiamo cominciato ad etichettare come “sovraindebitamento”, una condizione in cui il cittadino, in veste di consumatore ovvero piccolo imprenditore, artigiano, libero preofessionista, soggetto più diffusamente definito come “non fallibile” è gravato da un perdurante squilibrio tra i debiti che ha contratto e un patrimonio facilmente liquidabile necessario per estinguerli.

Dotarsi di uno strumento di ascolto e di supporto, come appunto lo sportello del cittadino, potrebbe essere per i Comuni il modello vincente da replicare tra le comunità di cittadini, che in esso potrebbero trovare non più solamente sostegno psicologico, bensì fonte di nozione e di indirizzamento verso soluzioni reali e sostenibili.

Tra le contradditorie informazioni che siamo soliti assorbire dai media, nella giungla pubblicitaria del consumismo che ci convince ad acquistare una nuova automobile, o che ci accompagna a fare la spesa in un iperstore per vederci poi tornare a casa con un nuovo televisore da settanta pollici nel carrello e altri settanta euro al mese di rate per l’ennesimo finanziamento a tassi super vantaggiosi, quali risposte ci danno i nostri rappresentanti?

Il legislatore ha dato impulso alla ricerca di una soluzione per il sovraindebitamento con quella che, purtroppo, è una legge ancora sconosciuta a gran parte della cittadinanza: la legge 3 / 2012, di cui su queste pagine si è già parlato. Uno strumento utile e necessario per tracciare una via d’uscita dal debito, ma non sufficiente a prevenire l’orientamento sociale iperconsumistico rispetto alle corrette modalità che i cittadini dovrebbero adottare nelle proprie scelte di spesa.

Ed è proprio qui che può trovare giusta collocazione lo sportello del cittadino, nell’indirizzamento per il cittadino a soluzioni sostenibili a valle del problema “debito”, ma anche nell’educazione a monte, a partire dall’abc della finanza familiare. Il progetto pilota è già partito con la presentazione di sabato 8 aprile ai cittadini presso gli uffici del comune di Bresso, e continuerà con l’incontro aperto a tutti del 28 aprile alle ore 21 a Cinisello Balsamo, nella splendida cornice di Villa Ghirlanda, da sempre punto di incontro per le famiglie.

Share This