fbpx
esdebitami logo

 SERVIZIO HELP

Lunedì – Venerdì,  09:00 – 19:00

I fondi strutturali

Lug 22, 2021 | Esdebitami, News

image_pdfScarica l\\\\\\\\\\\\\\\'articolo in PDFimage_printStampa

Nell’ultimo periodo si parla molto delle tematiche legate al Pnrr e allo stanziamento dei fondi europei. Notizia di qualche giorno fa è infatti il via libera da parte della Commissione Europea al rilascio delle prime tranche di aiuti economici per ben tredici stati europei, tra cui l’Italia che si appresta a ricevere 25 miliardi di euro.

Oltre ai c.d. “aiuti europei” esistono altri fondi che oramai da anni sostentano lo sviluppo economico dei vari paesi, cioè i fondi strutturali europei. Si tratta di cinque forme di finanziamento dedicate a varie macro-tematiche che vengono stanziate ogni sette anni, a differenza di quanto accadrà con il Recovery Fund che sarà invece disponibile per un periodo limitato di tempo.

I fondi strutturali sono: il fondo europeo di sviluppo regionale, il fondo sociale europeo, il fondo europeo per lo sviluppo rurale, il fondo di coesione e il fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca.

Man mano che tali fondi vengono erogati viene avviata un’attività di monitoraggio da parte dell’Europa per comprendere la qualità degli investimenti fatti e valutare le strategie di sostentamento per il settennio successivo.

Quali sono i risultati che interessano all’Europa e quali sono quindi i dati analizzati?

Premesso che il modo in cui i fondi vengono investiti varia da periodo a periodo, a seconda del tipo di politiche utilizzate e delle caratteristiche di ogni Stato, ecco la lista dei fattori presi in considerazione dalla Commissione Europea per valutare, ad esempio, proprio gli investimenti italiani:

  • Aree bonificate;
  • Capacità aggiunta di produzione di energie rinnovabili;
  • Numero di progetti di cooperazione tra imprese di enti e ricerca;
  • Numero di progetti RTD;
  • Numero di start up sostenute;
  • Popolazione aggiuntiva con l’accesso alla banda larga;
  • Posti di lavoro aggregati;
  • Posti di lavoro creati nella ricerca;
  • Posti di lavoro creati nel turismo
  • Posti di lavoro creati nelle PMI;
  • Investimenti diretti d’aiuto alle PMI;
  • Km di ferrovie nella rete transeuropea di trasporti;
  • Km di ferrovie ricostruite;
  • Km di nuove ferrovie;
  • Km di nuove strade;
  • Km di nuove strade nella rete transeuropea di trasporti;
  • Km di strade ricostruite;
  • Popolazione aggiunta servita da progetti di depurazione delle acque reflue;
  • Popolazione aggiuntiva con accessi alla banda larga;
  • Popolazione aggiuntiva servita da servizi idrici;
  • Posti di lavoro creati nel turismo.

Risulta quindi abbastanza evidente che l’erogazione di tali fondi sia finalizzata al miglioramento di una serie di fattori – come trasporti, posti di lavoro, PMI, etc. – che impattano sulla qualità della vita dei cittadini di uno stato europeo.

Gli aiuti erogati a causa dell’emergenza covid-19 andranno quindi a sommarsi ai fondi strutturali e saranno la base della ripartenza dei vari stati europei.

Comprendere quali siano gli obiettivi dell’Europa in termini di sviluppo dei singoli stati e dare un’occhiata alle metriche monitorate permette di comprendere maggiormente i motivi che stanno alla base di determinate scelte politico-economiche.

Ci troviamo in un momento storico estremamente delicato in cui diventa quasi necessario avere una maggiore comprensione sulle scelte che impatteranno sulla vita del nostro paese, tenendo sempre in considerazione che ci troviamo all’interno di un contesto europeo.

Se ad oggi l’Italia si trova in un momento di difficoltà economica – che era già in essere prima della crisi sanitaria – ciò si deve anche ad una gestione non sempre ottimale dei fondi strutturali. Conseguenza di ciò sono le migliaia di soggetti sovraindebitati, ossia con uno scompenso tra entrate e uscite per saldare i propri debiti, che subiscono di riflesso gli effetti di una gestione non ottimale dei fondi.

Se anche tu sei tra questi, sappi che hai diverse soluzioni legali a tua disposizione.

Esdebitami può aiutarti a ritrovare la tua serenità personale ed economica, non esitare a contattarci.

Richiedi ora una consulenza gratuita

Acconsento il trattamento dei dati

Share This