fbpx
esdebitami logo

 SERVIZIO HELP

Lunedì – Venerdì,  09:00 – 19:00

In arrivo 25 miliardi per l’Italia

Lug 21, 2021 | Esdebitami, News

image_pdfScarica l\\\\\\\\\\\\\\\'articolo in PDFimage_printStampa

Vi avevamo anticipato che proprio in questi giorni la Commissione Europea stava discutendo l’approvazione dei piani nazionali di ripartenza di vari paesi, tra cui il Pnrr italiano.

È arrivata la conferma sull’approvazione di tutti i piani – Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Lettonia, Lussemburgo, Portogallo, Slovacchia, Spagna e Italia – che daranno il via all’erogazione delle prime tranche di finanziamenti.

La totalità dei fondi, che per l’Italia ammontano a 191.5 miliardi di euro, può essere infatti richiesta in più mandate, con un massimo di due per anno, sotto il controllo della Commissione Europea che via via valuterà il piano di investimenti e l’utilizzo dei fondi erogati nella mandata precedente.

Per l’Italia, il via libera europeo vale 25 miliardi di euro (circa il 13% del totale), cifra che permetterà di porre grossi argini alla crisi economico-sanitaria che ci ha coinvolti nell’ultimo anno e mezzo. Grazie ai contributi europei, si potrà finalmente cominciare a parlare di una nuova fase di ripresa economica, che dovrebbe pian piano agevolare tutti coloro si sono trovati in difficoltà.

“Si tratta di motivo di orgoglio per la nostra Nazione”, ha dichiarato il Premier Mario Draghi: si attendeva infatti speranzosi l’esito della valutazione della Commissione Europea, perché non era scontato ricevere approvazione su tutto il Pnrr (sia nostro che di altri Paesi). Non ci sono tuttavia stati intoppi e a giorni arriveranno i 25 miliardi di euro riservati all’Italia.

Adesso l’obiettivo è quello di continuare in questa direzione, investendo correttamente questi importanti fondi, dando spazio in primis ai settori che maggiormente sono stati colpiti dalla crisi e a tutte quelle iniziative, tra cui grande importanza avranno le innovazioni tecnologiche e le attività sostenibili, che permetteranno di dare nuova linfa al nostro Paese, ripartendo in maniera più organizzata, efficiente e produttiva.

Se l’Italia sarà in grado di spendere correttamente gli aiuti europei, non solo avrà diritto ad altri fondi in futuro che permetteranno di proseguire sulla strada della ripresa, ma soprattutto consentirà l’avvio di un’inversione di tendenza rispetto non solo al periodo di crisi da Covid-19, ma anche al periodo di problematiche economiche nato ben prima dell’ultimo anno, che aveva già causato gravi conseguenze finanziarie per le tasche degli italiani.

La crisi economica collegata al Covid-19 ha infatti amplificato un problema già esistente: sono infatti migliaia gli italiani che si trovano in una situazione di sovraindebitamento e che hanno la necessità di ristrutturare la propria situazione finanziaria.

Se anche tu sei tra questi o vuoi maggiori informazioni sui mezzi a tua disposizione per ritrovare la serenità personale ed economica, non esitare a contattarci!

Richiedi ora una consulenza gratuita

Acconsento il trattamento dei dati

Share This